Research Area: Welfare and labour
Year: 2020
Type of Publication: Technical Report
Authors: Davide Dazzi
Address: Bologna Institution: Ires ER
Abstract:
L’indagine “Coronavirus: Come cambia la nostra vita” è stata voluta e promossa da Federconsumatori e realizzata da Ires Emilia-Romagna. Inizialmente pensata per una diffusione all’interno dei confini dell’Emilia-Romagna, l’indagine è stata poi estesa su tutto il territorio nazionale raggiungendo circa 10 mila accessi in un periodo che parte dal 17 marzo 2020 fino a fine giugno 2020. La copertura temporale ha permesso di raccogliere informazioni in diverse fasi della diffusione della pandemia da Covid-19 registrando uno spaccato percettivo anche molto diverso. L’indagine, tuttavia, non ha la pretesa di proporsi come rappresentativa in quanto il campione non è stato costruito nel rispetto di pesi di campionamento ma si propone come una modalità di investigazione aperta e finalizzata a raccogliere il maggior numero possibile di voci e percezioni. Considerata la complessa e articolata struttura del questionario, l’indagine è quindi più accostabile ad una modalità investigativa approssimabile ad una intervista diretta con una platea di interlocutori ampia e distinta. L’obiettivo dell’indagine è principalmente quello di raccogliere le paure, percezioni, speranze maturate dai cittadini nelle diverse fasi della pandemia e di comprenderne le trasformazioni nel tempo. Analizzare le evoluzioni della dimensione fiduciaria nella sua forma di rapporto con le istituzioni e in una sua accezione più diffusa (capitale sociale) e studiarne l’impatto sulla percezione dei singoli in rapporto alla pandemia. Comprendere se e come la pandemia abbia agito sugli stili di vita e sulla costruzione degli scenari futuri. L’indagine dedica particolare attenzione al tema della sanità digitale, in senso lato, e più precisamente alla disponibilità della cittadinanza ad accogliere o sperimentare alcune ipotesi digitali di medicina a distanza e ad una valutazione della capacità informativa e comunicativa delle strutture sanitarie durante la pandemia da Covid-19. In ultimo, l’indagine chiude con una valutazione delle misure messe in campo dalle istituzioni, nel corso della pandemia, a favore dei consumatori cercando di coglierne le differenze territoriali.